Lecco, 24 ottobre 2017

IL NUOVO ORDINAMENTO CONTABILE
DEGLI ENTI LOCALI

QUOTE DI PARTECIPAZIONE (clicca qui per i costi)

RIVOLTO A:
Amministratori, Revisori dei Conti, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Società 100% pubbliche Enti Locali

In collaborazione con
24 OTTOBRE 2017
Palazzo delle Paure
Piazza XX Settembre
LECCO

CAPIENZA SALA: 80 POSTI

 

Comune di LECCO

L’incontro, dopo due anni dall’entrata in vigore a regime del nuovo ordinamento contabile, si propone di ripercorrere le tappe della riforma soffermandosi in modo particolare sugli aspetti più rilevanti che, ancora oggi, presentano notevoli problematiche applicative per gli Enti Locali.
Nel corso della giornata verranno inoltre prese in esame i diversi aspetti della contabilità finanziaria, anche alla luce degli aggiornamenti ai principi contabili intervenuti. Verranno inoltre esaminate le norme relative ai vincoli di finanza pubblica che, a partire dal 2016, hanno sostituito i precedenti vincoli imposti dal Patto di Stabilità

 

PROGRAMMA

Ore 9,00
Apertura dei lavori

Saluti
Anna MAZZOLENI (Assessore per la Programmazione Finanziaria del Comune di Lecco)
Marco SORDELLI (Dirigente dell'Area II Programmazione Finanziaria del Comune di Lecco)
Roberto MENEGOLA (Responsabile Ufficio Tributi del Comune di Montagna in Valtellina (SO) - Componente Consiglio Generale A.N.U.T.E.L.)

Ore 9,30
Inizio della relazione

 

Relatori:
Elena BRUNETTO
(Dirigente Settore Finanziario del Comune di Venaria Reale (TO) - Componente Osservatorio Tecnico e Docente A.N.U.T.E.L.)
Ilaria NESI (Responsabile del servizio uffici Ragioneria-Gestione Entrate Comune di Martignana di Po (CR))
 

La riforma introdotta dal d.lgs. 118/2011 e i nuovi schemi di bilancio: aspetti generali

Il percorso normativo della nuova legge di contabilità e di finanza pubblica: dalla L. 196/2009 n. 196, al D.Lgs. 31-5-2011 n. 91 fino al D.Lgs. 23-6-2011 n. 118

L’applicazione della riforma: la sperimentazione

Le principali novità introdotte:
- Regole contabili uniformi.
- Comune piano dei conti integrato da raccordare con la classificazione SIOPE.
- Riforma degli strumenti di programmazione.
- Comuni schemi di bilancio articolati in missioni e programmi.
- Sistema di contabilità economico/patrimoniale da affiancare alla contabilità finanziaria.
- Schema comune di bilancio consolidato con le proprie aziende, società ed altri organismi controllati.

I principi contabili generali diventano Legge:
- Competenza potenziata.
- La programmazione di bilancio.

La nuova programmazione:
- Il DUP e la competenza degli atti programmatori.
- La nota di aggiornamento del DUP.
- Le variazioni del bilancio di previsione.
- La verifica degli equilibri.

Le variazioni al Bilancio in corso d’esercizio

Criteri di gestione del bilancio:
- Rivisitazione del ciclo della spesa e dell’entrata.
- Criteri e modalità di impegno, liquidazione e pagamento delle spese (correnti e in c/capitale).
- Criteri e modalità di accertamento delle entrate (correnti e c/capitale).
- Il Fondo Pluriennale Vincolato.
- Il Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità a bilancio.

Il rendiconto della gestione
- Il riaccertamento dei residui: nuovi criteri di iscrizione.
- Il Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità a rendiconto.
- Il Risultato di Amministrazione e i relativi fondi.
- L’avanzo di amministrazione: formazione, accantonamenti e nuovi limiti all’applicazione.
- Il ripiano del disavanzo.

Il superamento del patto di stabilità: il pareggio di bilancio e i nuovi vincoli di finanza pubblica
 

 


Ore 13,00
Pausa
Ore 14,00
Ripresa dei lavori
Ore 16,30

Chiusura lavori


Al fine di garantire una migliore organizzazione, è preferibile inviare la scheda di prenotazione entro giorno 17 ottobre 2017 e comunque nei limiti di capienza della sala.

 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

TIPOLOGIA ASSOCIATIVA MODALITA' DI PARTECIPAZIONE QUOTA DI PARTECIPAZIONE
QUOTA "B"e"C" PARTECIPAZIONE GRATUITA SENZA LIMITI
(in regola con le quote associative fino al 2016*)
GRATUITA
QUOTA "A/PLUS" PARTECIPAZIONE GRATUITA PER N°1 PARTECIPANTE
(n°2 Bonus annuali )
€ 50,00 dal 2° partecipante
QUOTA "A"   € 50,00 a partecipante
 
NON ASSOCIATI   € 150,00 a partecipante
 
*Gli Enti associati non in regola con il versamento delle quote associative fino alla seconda annualità antecedente quella in corso non avranno diritto alla formazione gratuita sino alla regolarizzazione della posizione. Fermo restando che nei corsi ove è previsto il pagamento gli Enti associati potranno partecipare versando la quota dei non soci. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria dell’Associazione ai seguenti recapiti Tel. 0967-486494 email iniziative@anutel.it”.
Il pagamento dovrà essere effettuato a ricezione della fattura, esclusivamente sulle coordinate indicate.
Per gli Enti Locali la quota è esente IVA, ai sensi dell'art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell'art.3 Legge 13.08.2010, n. 136

 

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A conclusione dei lavori verrà inviato l'attestato di partecipazione, identificato con il relativo numero di protocollo, direttamente sulla email indicata in fase di prenotazione.