Vignola (MO), 21 novembre 2017

LE AGEVOLAZIONI NELL'IMU PER IL SETTORE AGRICOLO

- PARTECIPAZIONE GRATUITA PER GLI ENTI LOCALI -

RIVOLTO A:
Amministratori, Revisori dei Conti, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Società 100% pubbliche Enti Locali

in collaborazione con

Città di VIGNOLA

 

21 NOVEMBRE 2017
Sala Consiliare
Via Bellucci, 1
VIGNOLA (MO)

CAPIENZA SALA: 100 POSTI

 
 
Nella giornata odierna si dà ampio spazio alla trattazione delle agevolazioni fiscali IMU che riguardano il settore dell'agricoltura.
Per i fabbricati rurali, seppure dal 2012 sia stata finalmente introdotta una normalizzazione della fattispecie e la giurisprudenza di Cassazione abbia ormai raggiunto un orientamento consolidato sul tema, emerge la difficoltà di costruire e governare un efficace sistema dei controlli dovendo rapportarsi con un Ente esterno al Comune: l’Agenzia delle Entrate.
A ciò si affianca la complessità della materia, la difficoltà di comprendere dalle certificazioni catastali gli elementi per attribuire la corretta valenza temporale della ruralità, nonché la corretta conoscenza delle procedure per svolgere non solo l’attività di controllo dei requisiti ma anche per comunicare all’Agenzia la presunta non ruralità del fabbricato.
Per le aree edificabili la finzione giuridica che le fa considerate terreni agricoli, nel caso siano possedute e condotte da coltivatori diretti o IAP, ha fatto emergere alcune problematiche legate alla applicazione del beneficio a particolari soggetti: pensionati dell'agricoltura, società agricole, coadiuvanti, aspetti che necessitano di una disamina accurata e, per quanto possibile, orientata con gli interventi giurisprudenziali più recenti.
Per i terreni agricoli si sono avuti interventi legislativi non poco infelici in riguardo alla loro esenzione qualora collocati in Comuni montani o parzialmente montani. Dal 2016 l'esenzione riguarda tutti i terreni agricoli, indipendentemente dalla loro collocazione, se posseduti e condotti da coltivatori diretti o IAP. Nei Comuni montani o parzialmente montani è emersa la problematica di qualificare i terreni comunque agricoli sebbene essi risultino incolti sulla base di interventi giurisprudenziali e di prassi.
Il programma si propone di analizzare le diverse criticità fornendo utili elementi per approfondire le tematiche in discussione giungendo a definire un percorso finalmente chiaro, ove possibile, per rendere più semplice l’attività di controllo.
Per i suoi contenuti il programma si rivolge non solo ai funzionari degli uffici tributari ma anche ai funzionari degli uffici tecnici che collaborano con gli uffici tributari.

 

PROGRAMMA

Ore 9,00
Apertura dei lavori

Saluti
Simone PELLONI
(Sindaco del Comune di Vignola)
Sonia ROMANI (Ufficio Tributi del Comune di Polinago (MO) - Componente Consiglio Generale A.N.U.T.E.L.)

Ore 9,30
Inizio della relazione

 

Relatore:
Andrea GIGLIOLI
(Funzionario Tecnico - Servizio Entrate - U.O.C. Gestione Tributi Comunali del Comune di Reggio Emilia - Componente Osservatorio Tecnico e Docente A.N.U.T.E.L.)

I fabbricati rurali
- Le domande di ruralità ai sensi del D.L. n. 70/2011: effetti retroattivi e conseguenze alla mancata presentazione dell'istanza entro il termine del 30/09/2012.
Le richieste di ruralità ordinarie ai sensi del DM 26/07/2012.
L'obbligo di denuncia al catasto edilizio urbano di tutti i fabbricati rurali: metodologia per l'emersione dei fabbricati residui non dichiarati.
Strumenti per il controllo dei requisiti e la collaborazione con l'Ufficio provinciale Territorio:
    - l’anagrafe regionale delle aziende agricole ed il fascicolo aziendale;
    - l’anagrafe regionale degli utenti macchine agricole;
    - le segnalazioni attraverso il portale Sister.
Le certificazioni catastali e la corretta lettura della annotazione riportate: differenza tra domanda e richiesta di ruralità, esiti dei controlli.
L'attività di accertamento fiscale.
Emersione con DB dei fabbricati non rurali.
Casi particolari di assenza dei requisiti.

Le aree fabbricabili
- Le agevolazioni previste per i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali.
- La decadenza del regime agevolato.
- Le agevolazioni previste per le società agricole.
- La contitolarità e il regime agevolato esteso anche ai non conduttori/coltivatori.

I terreni agricoli
- L'evoluzione dell'esenzione per i terreni agricoli compresi nei Comuni montani e parzialmente montani.
- Il concetto di terreno agricolo e di terreno incolto secondo la giurisprudenza di Cassazione e il MEF.

Ore 12,30 - 13,00
Advanced Systems presenterà la propria soluzione informatica
 

 

Ore 13,00
Pausa
Ore 14,00
Ripresa dei lavori
Ore 16,30
Chiusura lavori

 

Al fine di garantire una migliore organizzazione, è preferibile inviare la scheda di prenotazione entro giorno 14 novembre 2017 e comunque nei limiti di capienza della sala.

*Gli Enti associati non in regola con il versamento delle quote associative fino alla seconda annualità antecedente quella in corso non avranno diritto alla formazione gratuita sino alla regolarizzazione della posizione. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria dell’Associazione ai seguenti recapiti Tel. 0967-486494 email iniziative@anutel.it”.
 

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A conclusione dei lavori verrà inviato l'attestato di partecipazione, identificato con il relativo numero di protocollo, direttamente sulla email indicata in fase di prenotazione.

SI RINGRAZIA