Grosseto, 1 dicembre 2017

L’ATTIVITÀ DI CONTROL GOVERNANCE SUGLI ORGANISMI PARTECIPATI

- PARTECIPAZIONE GRATUITA PER GLI ENTI LOCALI -

RIVOLTO A:
Amministratori, Revisori dei Conti, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Società 100% pubbliche Enti Locali.

In collaborazione con

Comune di GROSSETO

1 DICEMBRE 2017
Le Casette Cinquecentesche
del Cassero Senese
Via Aurelio Saffi, 6
GROSSETO


CAPIENZA SALA: 80 POSTI
 
 
Il Corso prevede un percorso formativo finalizzato ad acquisire una formazione avanzata sulle regole e sul funzionamento dei sistemi controllo delle “società partecipate” da parte degli Enti Locali, profili profondamente rinnovati alla luce delle recenti riforme.
Si tratta di una tematica, quella delle “società a partecipazione pubblica locale” che si posiziona “a cavallo” tra il diritto privato e quello pubblico che continua ad essere di grandissima attualità e oggetto di frequenti interventi legislativi e regolamentari su cui maturano sempre diversi orientamenti giurisprudenziali che si sovrappongono giorno dopo giorno, rendendo molto problematica la gestione operativa.
A partire dalla costituzione/acquisizione di partecipazioni e alla loro gestione per arrivare alla crisi d’impresa, il quadro legislativo di riferimento è infatti caratterizzato da provvedimenti speciali (nuovo Testo Unico – TUSSP – normativa Anticorruzione/trasparenza, assunzioni, dinamiche di spesa del personale, Codice dei Contratti ecc) che impattano direttamente su tali ambiti. Nel contempo numerosi vincoli normativi sono stati introdotti con la finalità di disciplinare le forme di “controllo” e la loro applicazione in modo molto più esteso e diverso da quello tradizionale basato sul concetto di controllo di diritto e di fatto ex art. 2359 c.c.. Ci riferiamo per esempio ai concetti di “controllo analogo” e di “controllo congiunto” la cui implementazione, previa individuazione del perimetro, la quale a sua volta si riflette sulle regole del gioco da applicare, determina non poche difficoltà agli operatori.  
Gli operatori e i professionisti di Enti Locali e società partecipate si trovano dunque alle prese con regole variegate e peculiari (norme speciali di derivazione pubblicistica che si intersecano con quelle del diritto comune)  di complessa applicazione che incidono pesantemente sulla loro attività di vigilanza e controllo, per le quali sovente è difficile anche individuare l’ambito soggettivo di applicazione, rispetto alle quali il Corso si propone di fare chiarezza in modo pratico.

PROGRAMMA

Ore 9,30
Apertura dei lavori

Saluti
Amministrazione Comunale
Nazario FESTEGGIATO (Dirigente Settore Tributi e Patrimonio del Comune di Grosseto - Componente Giunta Esecutiva A.N.U.T.E.L.)

Ore 10,00
Inizio della relazione

 

Relatore:
Edoardo RIVOLA (Dottore Commercialista, Revisore Legale, Formatore e Consulente P.A. e Società Pubbliche,  Coordinatore Commissione “Enti Locali”  e Membro Commissione “Diritto societario-revisione”  Odcec Lucca, Docente aziendale Master Economia della Pubblica Amm.ne Università di Pisa)

Il governo e il controllo sulla gestione delle partecipate: rapporti tra Enti Locali e loro Organismi partecipati
- Costituzione/mantenimento di partecipazione in Organismi esterni:
    - legittima detenzione di partecipazioni societarie da parte degli Enti Locali in previsione del processo di razionalizzazione di cui al Dlgs. n. 175/16;
    - parametri per individuare la conformità normativa delle attività svolte dagli Organismi esterni facenti capo all’Ente Locale e disamina sulle modalità di affidamento;
    - parametri per individuare la legittimità dell’affidamento “in house providing”, alla luce dell’art. 16 del Dlgs. n. 175/16 e degli artt. 5 e 192 del nuovo Codice appalti Dlgs. n. 50/16 alla luce delle Linee Guida Anac .

Il perimetro del “controllo” ai fini della puntuale individuazione del quadro adempimentale dal lato degli Enti Locali e della corretta definizione dei rapporti tra Enti Locali e loro Organismi partecipati.

Il governo e il controllo sui servizi, sui rapporti finanziari ed economici tra Ente Locale ed Organismi partecipati:
    - controllo analogo: applicazione pratiche e strumenti applicativi per la corretta implementazione e gestione dei rapporti tra Enti Locali e proprie società in house;

    - controllo specifico sulle società partecipate ex art. 147-quater del Tuel: applicazioni pratiche e strumenti di controllo strategico e gestionale nell’ambito dei rapporti “Enti-Organismi partecipati”;
    - monitoraggio degli equilibri di bilancio e della passività potenziali derivanti dalle “gestioni parallele” ai fini dell’efficienze del “Gruppo” e dei relativi rapporti interni ad esso;
    - verifica dell’efficienza e dell’economicità degli organismi gestionali esterni dell’ente mediante il Dup e il bilancio consolidato: esemplificazioni di “percorsi amministrativi” dall’indirizzo al controllo nell’ambito dei rapporti tra Enti soci e Organismi partecipati;
    - monitoraggio delle gestioni in perdita in attuazione dell’art. 21 del Dlgs. n. 175/16 e obbligo di accantonamento ad apposito fondo vincolato nel bilancio dell’Ente:
    - applicazioni pratiche del divieto del soccorso finanziario e prevenzione/gestione della crisi d’impresa: strumenti operativi;
    - verifica debiti e crediti reciproci tra Ente e propri organismi partecipati anche ai fini del consolidamento e best practices di rapporti di “Gruppo” tra organi di Enti soci e Organismi partecipati.

Le verifiche sul rispetto da parte degli Enti Locali degli obblighi di coordinamento delle politiche assunzionali degli Organismi partecipati.

I contratti di servizio, le tariffe e gli strumenti operativi per la corretta gestione dei rapporti tra Enti Locali e loro organismi partecipati a seconda della tipologia (società miste, in house,….)

 

 

Ore 14,00
Pausa
Ore 15,00
Ripresa dei lavori
Ore 16,30
Chiusura lavori

 

Al fine di garantire una migliore organizzazione, è preferibile inviare la scheda di prenotazione entro giorno 24 novembre 2017 e comunque nei limiti di capienza della sala.

 

*Gli Enti associati non in regola con il versamento delle quote associative fino alla seconda annualità antecedente quella in corso non avranno diritto alla formazione gratuita sino alla regolarizzazione della posizione. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria dell’Associazione ai seguenti recapiti Tel. 0967-486494 email iniziative@anutel.it”.

 

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A conclusione dei lavori verrà inviato l'attestato di partecipazione, identificato con il relativo numero di protocollo, direttamente sulla email indicata in fase di prenotazione.