Reggio Emilia, 18 ottobre 2018
 

L’ ABITAZIONE PRINCIPALE, LE FATTISPECIE ASSIMILATE
ED ALTRE PARTICOLARI CASISTICHE NELL’IMU E NELLA TASI

- PARTECIPAZIONE GRATUITA - RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AGLI ENTI LOCALI -

RIVOLTO A:
Amministratori, Revisori dei Conti, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Società 100% pubbliche Enti Locali

 

In collaborazione con

 18 OTTOBRE 2018
Palazzo Renata Fonte
Via Emilia San Pietro, 12
REGGIO EMILIA

CAPIENZA SALA: 120 POSTI

 

Comune di
REGGIO EMILIA

 
Il corso si propone di esaminare alcune della casistiche più rilevanti nell’applicazione dell’IMU e della TASI, partendo dalle novità introdotte nel 2018.
Quindi sarà esaminata l’applicazione dei tributi sulle aree edificabili, sull’abitazione principale, sulle fattispecie equiparate ed escluse e su altre particolari casistiche.
Verrà altresì trattata l’esenzione prevista per gli enti non commerciali e la questione delle notifiche degli avvisi di accertamento.
Saranno altresì toccati eventuali altri argomenti che l’evoluzione normativa o giurisprudenziale dovesse rendere di attualità.
Come di consueto, sarà lasciato spazio alle questioni poste dai partecipanti, allo scopo di consentire agli stessi l’approfondimento di specifiche questioni di interesse.

 

PROGRAMMA

Ore 9,00
Apertura dei lavori

Saluti:
Amministrazione Comunale
Walter TORTORELLA (Responsabile Formazione IFEL)
Sonia ROMANI (Ufficio Tributi del Comune di Polinago (MO) - Componente Consiglio Generale A.N.U.T.E.L.)

Ore 9,30
Inizio della relazione

 

Relatore:
Stefano BALDONI
(Responsabile Area Economico-Finanziaria e Tributi del Comune di Corciano (PG) - Vice Presidente e Docente A.N.U.T.E.L.)

Questioni di maggior rilievo nell’applicazione dell’IMU e della TASI

Le novità introdotte nel 2018
- La sospensione degli aumenti tributari
- La conferma della maggiorazione TASI: condizioni per la sua applicazione
- Norme in materia di accatastamento di particolari fattispecie

Aree edificabili
- Le aree edificabili pertinenziali di fabbricati;
- Il criterio di valutazione delle aree edificabili;
- La finzione giuridica di non edificabilità dei suoli;
- La tassazione delle categorie fittizie alla luce della recente giurisprudenza;

Abitazione principale e fattispecie equiparate
- Il trattamento tributario dell'abitazione principale e definizione della stessa: residenza e dimora - il caso dei coniugi con residenze separate - il trattamento delle pertinenze
- Altre fattispecie equiparate all’abitazione principale
- Le fattispecie escluse dal tributo e l’evoluzione del loro trattamento tributario;

Fattispecie particolari
- Il trattamento degli immobili degli ex istituti autonomi case popolari e gli alloggi invenduti delle imprese di costruzione;
- Le abitazioni concesse in comodato e le abitazioni locate a canone concordato;
- Particolari ipotesi di soggettività passiva: il concessionario dei beni demaniali, il leasing, i trust, il coniuge superstite, le società cessate;
- L’applicazione dei tributi nel caso di decesso del contribuente: la responsabilità degli eredi;
- I tributi nel caso di fallimento e nel concordato preventivo;
- Fabbricati di interesse storico-artistico e fabbricati inagibili e inabitabili;
- Il trattamento tributario dei fabbricati rurali
- Gli effetti delle modifiche delle rendite catastali e delle rettifiche della doc.fa.

Enti non commerciali
- L’esenzione per gli enti non commerciali e per gli enti pubblici alla luce della più recente giurisprudenza;
- Requisiti soggettivi ed oggettivi
- Utilizzo diretto degli immobili: il caso del comodato
- La natura non commerciale dell’attività
- L’utilizzo promiscuo
- La riforma del terzo settore ed i suoi riflessi sull’agevolazione

Le novità in materia di notifica degli atti
- La notifica a mezzo PEC alla luce della riforma del CAD;
- L’utilizzo delle poste private;
- Altre forme di notificazione.

Tutor d'aula:
Andrea GIGLIOLI (Funzionario Tecnico - Servizio Entrate - U.O.C. Gestione Tributi Comunali del Comune di Reggio Emilia - Componente Osservatorio Tecnico e Docente A.N.U.T.E.L.)

 

 

 

Ore 11,30
Coffee Break
Ore 14,30
Chiusura lavori


Al fine di garantire una migliore organizzazione, è preferibile inviare la scheda di prenotazione entro giorno 11 ottobre 2018 e comunque nei limiti di capienza della sala.

Non è ammessa la partecipazione di soggetti diversi dall'Ente Locale che prestano la propria attività a supporto del Comune.

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A conclusione dei lavori verrà inviato l'attestato di partecipazione, identificato con il relativo numero di protocollo, direttamente sulla email indicata in fase di prenotazione.