Desenzano del Garda (BS), 15 - 16 - 17 - 18 ottobre 2018

MASTER BREVE SUI TRIBUTI LOCALI

QUOTE DI PARTECIPAZIONE (clicca qui)

RIVOLTO ESCLUSIVAMENTE A:
Amministratori, Revisori dei Conti, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Società 100% pubbliche Enti Locali, Società e Soggetti privati
 

 

15 - 16 - 17 - 18 ottobre 2018
Hotel Europa
Lungolago C. Battisti, 71
DESENZANO DEL GARDA (BS)

CAPIENZA SALA: 100 POSTIsn_disabile

 

La fiscalità locale nel 2018 si è basata ancora principalmente sul tridente dell'imposta unica comunale, IMU, TARI e TASI, trascinandosi dietro tutte le difficoltà applicative che hanno caratterizzato gli anni passati. Tuttavia, nonostante la relativa stabilità normativa, si presentano sempre nuove questioni, sia per effetto degli interventi della giurisprudenza in materia e sia per le evoluzioni normative riguardanti la materia della privacy e della digitalizzazione degli atti.
In questo panorama, diventa imprescindibile la necessità di un continuo aggiornamento normativo oltreché giurisprudenziale sia per assicurare una corretta gestione della materia e sia allo scopo di ottimizzare l'organizzazione ed il funzionamento degli uffici preposti. Inoltre, la preparazione professionale diviene fondamentale per assicurare un corretto ed equo rapporto con il cittadino-contribuente, giustamente sempre più attento e preparato.
Il master programmato e di seguito proposto rappresenta un momento formativo di qualità per i funzionari e gli operatori del settore, volto sia a fornire le necessarie basi normative ed interpretative della materia, anche alla luce delle più recenti modifiche normative oltreché giurisprudenziali ma anche, e soprattutto, teso a chiarire i dubbi applicativi pratici che gli operatori incontrano nella gestione quotidiana e a fornire soluzioni operative.
Il master si propone di affrontare le principali tematiche di rilievo nella gestione dei tributi e delle entrate comunali. Verranno, infatti, approfondite, nel corso delle quattro giornate, le tematiche riguardanti: l’attività di accertamento dei tributi comunali; l’incidenza sulla materia tributaria delle nuove recenti norme in materia di privacy e di digitalizzazione degli atti; la tassa sui rifiuti, esaminando gli aspetti più complessi della sua gestione, nonché l’evoluzione verso la tariffa “puntuale”; l'IMU e la TASI, trattando le più spinose questioni concernenti l’applicazione dei tributi. Come di consueto, il master rappresenta anche un'importante occasione di qualità per il confronto tra funzionari ad operatori della materia tributaria dei comuni, oltre che un momento utile per approfondire specifiche problematiche incontrate nella gestione quotidiana delle entrate.

 

PROGRAMMA

Ore 9,00
Apertura dei lavori 


Saluti:
Pietro AVANZI (Assessore per lo Sviluppo Economico del Comune di Desenzano del Garda)
Francesco TUCCIO (Presidente A.N.U.T.E.L.)

 

PRIMA GIORNATA
Lunedì 15 ottobre 2018
Ore 9,00 - 13,00 ** Ore 14,00 - 17,00
 L' APPLICAZIONE DELL' IMU E DELLA TASI. LE PRINCIPALI CASISTICHE Durata Ore 7

 

Il trattamento dell’abitazione principale, evidenziando analogie e differenza rispetto alla normativa ICI e alla giurisprudenza nel frattempo formatasi;analisi del caso dei coniugi con residenze separate - il trattamento delle pertinenze
Equiparazione ad abitazione principale per legge e per regolamento : anziani/disabili ricoverati e residenti all’estero
Soggetti passivi particolari: locatario finanziario, coniuge superstite, coniuge assegnatario, vendita con riserva di proprietà, esproprio
Tassazione dei terreni edificabili posseduti e condotti da coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali: il caso del pensionato e del comproprietario privo dei requisiti
Dichiarazione Imu/Tasi: analisi della sua obbligatorietà e della sua emendabilità
Gli effetti delle modifiche delle rendite catastali sulla base imponibile
Agevolazioni per immobili dati in comodato o in fitto a canone concordato
Le esenzioni previste dall’art. 9 comma 8 del D.Lgs. n°23/11 e dall’art. 3 comma 1 del DL n°16/14: requisiti soggettivi e oggettivi per accedere all’esenzione. Il caso del comodato tra ENC
Il trattamento dei beni merce e la tassazione Imu/Tasi
Attività di accertamento: tempi di decadenza, canali di notifica, aspetto sanzionatorio con evidenziazione dell’istituto della recidiva e del cumulo giuridico

Relatore: Massimo MIGLIORISI (Responsabile Ufficio Tributi del Comune di Mugnano di Napoli (NA) - Docente A.N.U.T.E.L.)



SECONDA GIORNATA
Martedì 16 ottobre 2018

Ore 9,00 - 13,00 ** Ore 14,00 - 17,00
 GLI ATTI TRIBUTARI ALLA LUCE DELLA NUOVA NORMATIVA CAD E PRIVACY Durata Ore 7

 

Privacy e Trattamento dei dati per fini impositivi
- Il Regolamento 679/2016 (GDPR): le categorie di dati personali, i principi del trattamento dei dati, i soggetti del trattamento, i diritti degli interessati
- La nuova figura del responsabile della protezione dei dati (DPO): la designazione ed i  compiti all’interno dell’ organizzazione comunale
- Le “Misure di sicurezza” e loro adeguatezza. Le categorie di dati trattati coinvolte nell’esercizio della potestà impositiva
- I soggetti coinvolti nel trattamento in materia di tributi: rapporto tra Comune e soggetti terzi incaricati di svolgere accertamenti
- La violazione di dati personali, adempimenti e procedure per gli Enti locali in materia tributaria
- Impatto dei provvedimenti del Garante dedicati  al mondo degli Enti locali in materia tributaria
- Come garantire la “Privacy” nel settore tributi
- La “Privacy by design” e la “Privacy by default” nel settore tributi


CAD e gestione dei procedimenti e degli atti
- Le innovazioni del CAD (ANPR, domicilio digitale, Indice nazionale persone fisiche ed altri soggetti privati, SPID, CIE e CNS
- Il ruolo del Chief Digital Officer (CDO)
- Il sistema pagoPA nell’ambito della riscossione dei tributi locali
- La produzione digitale degli atti di liquidazione, rettifica, accertamento, riscossione e di irrogazione delle sanzioni di natura tributaria
- Gli strumenti di firma dell’atto impositivo nella sua veste informatizzata
- La notifica a mezzo pec degli atti tributari informatici (ambito applicativo,  profili probatori e vizi)
- La notifica delle copie analogiche degli atti tributari informatici
- La conservazione degli atti e delle notifiche digitali

Relatore: Tommaso VENTRE (Professore aggregato di Governance dei tributi locali Univ. Luigi Vanvitelli, Avvocato, Ricercatore di Diritto Tributario - Dottore Commercialista, Revisore Legale - Docente A.N.U.T.E.L.)



TERZA GIORNATA
Mercoledì 17 ottobre 2018

Ore 9,00 - 13,00 ** Ore 14,00 - 17,00
 LA TARI E L' EVOLUZIONE VERSO LA TARIFFA CORRISPETTIVA Durata Ore 7

 

La Tassa sui rifiuti ed il piano finanziario: aspetti tributari e contabili e l’evoluzione verso la tariffa puntuale

Aspetti di rilievo per la TARI 2019

Il Piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti
- Contenuto obbligatorio ai sensi dell'art. 8 DPR 158/1999 e della relazione a corredo, alla luce della recente giurisprudenza in materia
- L’approvazione del piano finanziario: tempi, competenze e ruolo del Comune

I costi dell servizio di gestione dei rifiuti: la modalità di calcolo e la contabilizzazione sul bilancio dell'Ente
- Il ruolo dei fabbisogni standard
- Esame di particolari voci
    - Fondo Svalutazione Crediti
    - Crediti inesigibili
    - Rimborsi TARI
    - Recupero evasione e relativi sanzioni e interessi
    - Le esenzioni, le agevolazioni e le riduzioni

La rendicontazione del piano finanziario: tempi, modalità e competenze in materia di rendicontazione del PEF e raccordo tra i vari periodi d'imposta

La determinazione delle tariffe della TARI: il metodo normalizzato e il metodo alternativo
- La determinazione dei coefficienti di produttività dei rifiuti
- La classificazione delle utenze non domestiche
- La problematica della quota variabile sulle pertinenze

Le ipotesi di esclusione dal tributo e le esenzioni
- Locali ed aree non tassabili
- Le superfici produttive di rifiuti speciali non assimilati agli urbani e di imballaggi
- La tassazione dei magazzini

I nuovi criteri per l’assimilazione dei rifiuti alla luce dello schema di decreto

La tariffa corrispettiva o “puntuale”
- Il presupposto per la sua applicazione
- Il D.M. 20/04/17 e le regole per la misurazione dei rifiuti prodotti dalle utenze
- I caratteri della tariffa e la natura giuridica
- Competenze e disciplina regolamentare
- Applicazione e riscossione
- La copertura dei costi del servizio
- Altri elementi caratterizzanti la sua disciplina
- La tari “puntuale”

Relatore: Stefano BALDONI (Responsabile Area Economico-Finanziaria e Tributi del Comune di Corciano (PG) - Vice Presidente e Docente A.N.U.T.E.L.)



QUARTA GIORNATA
Giovedì 18 ottobre 2018

Ore 9,00 - 13,00 ** Ore 14,00 - 17,00
 L' ACCERTAMENTO DEI TRIBUTI LOCALI: STRUMENTI, ATTI, STRATEGIE Durata Ore 7

 

L'attività di accertamento dei tributi locali: limiti e poteri nell'attuale quadro giuridico di riferimento
L'impatto del Regolamento europeo sulla privacy sulla gestione delle entrate: cenni
L'accertamento in rettifica, l'accertamento d'ufficio e l'attività di liquidazione
L'analisi del contenuto dell'atto di accertamento: in particolare, la motivazione
I termini entro cui notificare l'atto di l'accertamento
Il sistema sanzionatorio tributario non penale
L’applicazione dei principi di legalità, favor rei e di responsabilità personale
La determinazione delle misure della sanzione
Imputabilità, colpevolezza e cause di non punibilità
Intrasmissibilità delle sanzioni agli eredi
La notifica degli avvisi di accertamento
La rettifica e l'annullamento in autotutela
Gli strumenti di incentivazione della “compliance fiscale”
L'attività accertativa in caso di fallimento

Relatore: Maria CINQUEPALMI (Funzionario Direttivo P.O. - Settore Entrate - Area Bilancio e Programmazione Economico Finanziaria del Comune di Fiumicino (RM) - Componente Consiglio di Presidenza e Docente A.N.U.T.E.L.)



 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE
(Intero Corso)

TIPOLOGIA ASSOCIATIVA MODALITA' DI PARTECIPAZIONE QUOTA DI PARTECIPAZIONE
QUOTA "B"e"C" PARTECIPAZIONE GRATUITA SENZA LIMITI DI PARTECIPANTI
(in regola con le quote associative)
GRATUITA
QUOTA "A"e"A/PLUS" (in regola con le quote associative) € 200,00 a partecipante
 
"SOCIO PERSONALE" (in regola con le quote associative) € 200,00 + IVA
 
ENTI LOCALI NON ASSOCIATI   € 500,00 a partecipante
 
SOCIETA' E SOGGETTI PRIVATI   € 500,00 + IVA a partecipante
 
*Gli Enti associati non in regola con il versamento delle quote associative non avranno diritto alla formazione gratuita sino alla regolarizzazione della posizione. Fermo restando che nei corsi ove è previsto il pagamento gli Enti associati potranno partecipare versando la quota dei non soci. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria dell’Associazione ai seguenti recapiti Tel. 0967-486494 email iniziative@anutel.it”.
LE QUOTE SI RIFERISCONO ALL'INTERO CORSO ESCLUSO IL PRANZO
  • Nel caso in cui l'Ente non fosse ancora associato, può aderire con la quota prescelta e la relativa delibera deve essere necessariamente adottata prima della data del Master.
  • Qualora l'Ente fosse associato con la "quota A" e volesse aderire con la "quota B" può farlo integrando la relativa quota al momento della data di prenotazione.
  • Il pagamento dovrà essere effettuato alla ricezione della ricevuta o fattura, esclusivamente sulle coordinate bancarie indicate.
  • Per gli Enti Locali la quota è esente IVA, ai sensi dell'art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
  • Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell'art.3 Legge 13.08.2010, n. 136

 

Tuttavia, qualora l'Ente volesse partecipare ad una singola giornata,i costi saranno i seguenti:

QUOTE DI PARTECIPAZIONE
(Singola Giornata)

TIPOLOGIA ASSOCIATIVA MODALITA' DI PARTECIPAZIONE QUOTA DI PARTECIPAZIONE
QUOTA "B"e"C" PARTECIPAZIONE GRATUITA SENZA LIMITI DI PARTECIPANTI
(in regola con le quote associative)
GRATUITA
QUOTA "A"e"A/PLUS" (in regola con le quote associative) € 60,00 a partecipante
 
ENTI LOCALI NON ASSOCIATI   € 100,00 a partecipante
 
SOCIETA' E SOGGETTI PRIVATI   € 130,00 + IVA a partecipante
 
*Gli Enti associati non in regola con il versamento delle quote associative non avranno diritto alla formazione gratuita sino alla regolarizzazione della posizione. Fermo restando che nei corsi ove è previsto il pagamento gli Enti associati potranno partecipare versando la quota dei non soci. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria dell’Associazione ai seguenti recapiti Tel. 0967-486494 email iniziative@anutel.it”.
LE QUOTE SI RIFERISCONO ALLA SINGOLA GIORNATA ESCLUSO IL PRANZO

 

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A conclusione dei lavori verrà inviato l'attestato di partecipazione, identificato con il relativo numero di protocollo, direttamente sulla email indicata in fase di prenotazione.

N.B. Qualora l'Ente partecipasse ad una singola giornata, verrà  rilasciato un attestato di partecipazione come Uditore

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Al fine di garantire una migliore organizzazione, è necessario inviare la scheda di prenotazione entro giorno 8 ottobre 2018

COLAZIONE DI LAVORO

E' prevista la colazione di lavoro al costo convenzionato di € 20,00, a carico dei partecipanti, presso il ristorante della struttura. La direzione del ristorante rilascerà  apposita ricevuta.

E' COMUNQUE OBBLIGATORIO COMUNICARE ENTRO E NON OLTRE 3 GIORNI PRIMA DELL'INCONTRO EVENTUALE MANCANZA DI PARTECIPAZIONE E/O DISDETTA DELLA COLAZIONE DI LAVORO A:
Sede Nazionale: Tel. 0967.486494