Verona, 20 aprile 2017

QUESTIONI CONTROVERSE IN MATERIA DI TRIBUTI LOCALI
E L’AMMISSIONE AL PASSIVO DEI CREDITI TRIBUTARI

QUOTE DI PARTECIPAZIONE (clicca qui per i costi)

RIVOLTO A:
Amministratori, Revisori dei Conti, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Società 100% pubbliche Enti Locali

in collaborazione con

Comune di
VERONA
20 APRILE 2017
Sala Lucchi
Palazzina A. Masprone
Piazzale Olimpia, 3
VERONA

CAPIENZA SALA: 200 POSTI
 
 
La giornata formativa affronta le principali questioni che rappresentano spesso motivo di contrasto e contenzioso con i contribuenti, così da fornire all’Ente Locale utili suggerimenti per evitare le possibili contestazioni e consentire una più efficace difesa in giudizio anche in considerazione dei più recenti interventi della giurisprudenza di legittimità sul punto.
Nella giornata di studio si affronteranno, inoltre, nella seconda parte, tutti gli aspetti che interessano l’Ente Locale nella procedura fallimentare e nelle altre procedure concorsuali. In particolare, le modalità di notifica degli atti impositivi nella fase pre e post procedura, nonché le modalità, i termini e gli effetti dell’insinuazione al passivo.

 

PROGRAMMA

Ore 9,00
Apertura dei lavori

Saluti
Francesca BUNIATO (Dirigente Settore Fiscalità, Contenzioso e Supporto Tributario, U.O. Amm.vo Lavori Pubblici del Comune di VERONA - Presidente Comitato Regionale A.N.U.T.E.L. per il Veneto)
Pietro LO BOSCO (Funzionario Contabile A. S. Settore Risorse Finanziarie e Tributi del Comune di Padova - Componente Giunta Esecutiva A.N.U.T.E.L.)

Ore 9,30
Inizio della relazione

 

Relatore:
Maria SUPPA (Avvocato Tributarista - Docente Esclusivo A.N.U.T.E.L.)

Esenzione ICI/IMU degli Enti non profit
- I requisiti soggettivi ed oggettivi necessari per accedere all’esenzione alla luce dei più recenti principi espressi dal diritto vivente:
    - il concetto di attività commerciale rilevante ai fini ICI e IMU;
    - l’esenzione per gli immobili concessi in comodato o in locazione;
    - gli immobili destinati ma non utilizzati;
    - i requisiti necessari per l’accesso all’esenzione di Enti ecclesiastici e scuole paritarie;
    - i requisiti necessari per l’accesso all’esenzione delle onlus.
- Gli oneri probatori di chi vanta il diritto al trattamento di favore e l’attività istruttoria del Comune per accertare il diritto o meno all’esenzione.

L’applicazione ai tributi locali del principio sulla emendabilità della dichiarazione fiscale
- i principi di diritto vivente sul punto.

IMU/TASI - società di leasing
- soggettività passiva IMU e TASI nella locazione finanziaria;
soggettività passiva IMU/TASI nel caso di fallimento.

ICI/IMU nell’abitazione principale
- le doppie residenze dei coniugi;
- i comodati;
- il comodato tra comproprietari.

L’ammissione al passivo fallimentare dell’Ente Locale
- La natura del credito:
    - crediti prededucibili, chirografari e crediti privilegiati.
- L’avviso ai creditori.
- La domanda di ammissione al passivo:
    - modalità di presentazione;
    - il contenuto del ricorso e gli oneri probatori.
- La domanda tempestiva e quelle tardive.
- Gli effetti delle domande di ammissione al passivo.
- Il progetto di stato passivo e l’udienza di verifica crediti.
- Le ammissioni con riserva.
- L’esecutività dello stato passivo.
- Le impugnazioni dello stato passivo:
    - l’opposizione allo stato passivo;
    - l’impugnazione dei crediti ammessi;
    - la revocazione.

La dichiarazione di fallimento: cenni sulla procedura

La posizione del Comune nelle altre procedure concorsuali
- Il concordato preventivo.
- La liquidazione coatta amministrativa.
- L’amministrazione straordinaria.

La notifica degli atti impositivi nelle procedure concorsuali
 

 

Ore 13,00
Pausa
Ore 14,00
Ripresa dei lavori
Ore 16,30
Chiusura lavori


Al fine di garantire una migliore organizzazione, è preferibile inviare la scheda di prenotazione entro giorno 13 aprile 2017 e comunque nei limiti di capienza della sala.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

Enti Locali associati con quota B e C
(in regola con le quote associative fino al 2016) 

PARTECIPAZIONE GRATUITA 
 
PER GLI ENTI LOCALI NON IN REGOLA CON LE QUOTE ASSOCIATIVE LA  PRENOTAZIONE VERRA' TEMPORANEAMENTE SOSPESA FINO AL PAGAMENTO DELLE STESSE

Enti Locali associati con quota A/PLUS

Partecipazione gratuita per n. 1 partecipante
( con un limite di n. 2 giornate all’anno )
dal 2° partecipante la quota è di € 50,00 a persona

Enti Locali associati con quota A
(la quota di partecipazione è riferita a persona) 


€ 50,00

Enti Locali non associati 
(la quota di partecipazione è riferita a persona)

 € 150,00

Soggetti e Società private
(la quota di partecipazione è riferita a persona)

€ 150,00 + Iva

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE
A conclusione dei lavori verrà inviato l'attestato di partecipazione, identificato con il relativo numero di protocollo, direttamente sulla email indicata in fase di prenotazione.