Fiano Romano (RM), 3 ottobre 2017
 

TRIBUTI COMUNALI:
L’ATTIVITA’ ACCERTATIVA E LA RISCOSSIONE

- PARTECIPAZIONE GRATUITA - RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AGLI ENTI LOCALI -

 

RIVOLTO A:
Amministratori, Revisori dei Conti, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Società 100% pubbliche Enti Locali

In collaborazione con
3 OTTOBRE 2017
Sala Consiliare
Dario Ardenti
P.zza Matteotti
FIANO ROMANO (RM)

CAPIENZA SALA: 60 POSTI

 

Comune di FIANO ROMANO

 

Gli sforzi compiuti nella individuazione della base imponibile sottratta ad imposizione sempre più frequentemente sono vanificati dalle sentenze (di merito e di legittimità) emanate a seguito della proposizione di eccezioni circa vizi del procedimento accertativo e di riscossione degli atti impositivi.
La circostanza della mancanza di modelli tipici di accertamento, la difficoltà di applicazione letterale del sistema sanzionatorio, la complessità delle diverse procedure esistenti per la notificazione e la riscossione degli atti impositivi, possono indurre a commettere errori la cui contestazione avviene quando oramai il potere impositivo può considerarsi esaurito per lo spirare del termine decadenziale riconosciuto dal legislatore.
Il corso, di taglio giuridico-pratico, si pone l’obiettivo di analizzare l’intero procedimento della formazione dell’atto impositivo fino alla riscossione dello stesso, evidenziando ed approfondendo le criticità da affrontare e gli errori da evitare, anche attraverso l’esame di casi concreti.

 

PROGRAMMA

Ore 9,00
Apertura dei lavori

Saluti
Francesco FRATICELLI (Dirigente Settore Amministrativo e Finanziario dei Comuni di Fiano Romano e Formello - Presidente Revisori dei Conti A.N.U.T.E.L. )

Ore 9,30
Inizio della relazione

 

Relatore:
Luigi GIORDANO (Dirigente Settore Entrate del Comune di Pozzuoli (NA) - Docente A.N.U.T.E.L.)

L’attività accertativa:
- l’attività accertativa quale potere-dovere del Comune in rapporto alle risorse a disposizione
- la natura degli atti impositivi
- gli elementi necessari per evitare l’impugnazione per vizi formali

L’applicazione del sistema sanzionatorio in sede di accertamento

I diversi procedimenti per la notifica degli atti impositivi:
- il sistema delineato dal codice di procedura civile
- il procedimento previsto dalla legge n. 890 del 1982
- la notifica ai sensi del regolamento postale
- la notifica a mezzo posta elettronica certificata (Pec)

La riscossione volontaria e coattiva degli atti impositivi

 

 


Ore 11,30
Coffee Break
Ore 14,30
Chiusura lavori


Al fine di garantire una migliore organizzazione, è preferibile inviare la scheda di prenotazione entro giorno 26 settembre 2017 e comunque nei limiti di capienza della sala.

Non è ammessa la partecipazione di soggetti diversi dall'Ente Locale che prestano la propria attività a supporto del Comune.

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A conclusione dei lavori verrà inviato l'attestato di partecipazione, identificato con il relativo numero di protocollo, direttamente sulla email indicata in fase di prenotazione.