Marsciano (PG), 4 aprile 2019
 

LE PROCEDURE DI NOTIFICAZIONE DEGLI ATTI TRIBUTARI E IL PROCESSO TRIBUTARIO TELEMATICO

- PARTECIPAZIONE GRATUITA - RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AGLI ENTI LOCALI -

RIVOLTO A:
Amministratori, Revisori dei Conti, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Società 100% pubbliche Enti Locali.

in collaborazione con

Comune di
MARSCIANO

 

4 APRILE 2019
Sala Gramsci
Biblioteca Comunale
Via Porta Vecchia, 2
MARSCIANO (PG)

CAPIENZA SALA: 90 POSTI

 
 
La giornata odierna si propone di approfondire le questioni di maggiore attualità in tema di notificazione degli atti e di processo tributario telematico.
La notificazione costituisce una fase molto delicata dell’attività di accertamento, atteso che, in difetto, l’atto impositivo non è idoneo a produrre effetti né ad essa può essere equiparata la semplice conoscenza. In ambito processuale, il vizio della notificazione viene comunemente fatto valere al momento della successiva notifica dell’atto di riscossione e conduce all’annullamento di quest’ultimo, senza che il giudice possa entrare nel merito della fondatezza della pretesa impositiva.
Nell’ottica del funzionario tributario, anche il processo andrebbe considerato come una fase eventuale dell’accertamento. Ciò, anche e soprattutto, perché la motivazione dell’avviso (che, in sede di giudizio, può essere meglio esplicitata ed illustrata ma mai modificata) cristallizza il fondamento della pretesa tributaria ed è su di essa, alla luce dei motivi di ricorso del contribuente, che si determina l’oggetto del giudizio. Nell’ambito di una sommaria ricognizione della struttura del processo, si illustreranno le principali problematiche e novità correlate all’uso degli strumenti telematici per la notificazione ed il deposito degli atti e dei documenti processuali. Uso, di cui l’art. 16 del DL 119/2018 ha disposto l’obbligatorietà in relazione ai giudizi instaurati, in primo e in secondo grado, con ricorso notificato a decorrere dal 1° luglio 2019.

 

PROGRAMMA
 

Ore 9,00
Apertura dei lavori

Saluti
Amministrazione Comunale
Walter TORTORELLA (Responsabile Formazione IFEL)
Michele FARNETI (Responsabile Servizio Tributi dei Comuni di Fossato di Vico (PG) e Valfabbrica (PG) - Presidente Comitato Regionale A.N.U.T.E.L. - Umbria)
 

Ore 9,30
Inizio della relazione

 

 

Relatore:
Domenico OCCAGNA (Avvocato presso Comune di Civitavecchia (RM) - Docente A.N.U.T.E.L.)

La notificazione degli atti tributari
- Le notificazioni: nozione ed effetti. I principali agenti notificatori: ufficiale giudiziario, messo comunale, messo notificatore.
- I vizi della notificazione: nullità ed inesistenza. La sentenza delle SS.UU. n. 14906/2016.
- Le norme applicabili alla notificazione degli atti relativi a tributi locali. Il problema dell’applicabilità dell’art. 60 DPR 600/1973.
- L’utilizzo della posta per la notificazione degli atti tributari: notifica diretta e notifica eseguita ai sensi dell’art. 149 c.p.c. Problematiche correlate all’utilizzo delle poste private.
- La notificazione a mezzo pec e le sue problematiche: notificazione diretta e notificazione ai sensi dell’art. 149-bis c.p.c.

Le principali fasi del giudizio tributario e il processo telematico
- La fase introduttiva del giudizio e la notificazione telematica del ricorso.
- La costituzione in giudizio del ricorrente e del resistente. Il deposito telematico del ricorso e delle controdeduzioni.
- I requisiti degli atti e dei documenti trasmessi digitalmente.
- La trattazione e la decisione del ricorso.

Tutor d'aula:
Michele FARNETI (Responsabile Servizio Tributi dei Comuni di Fossato di Vico (PG) e Valfabbrica (PG) - Presidente Comitato Regionale A.N.U.T.E.L. - Umbria)

 

 


Ore 14,30
Chiusura lavori


Al fine di garantire una migliore organizzazione, è preferibile inviare la scheda di prenotazione entro giorno 28 marzo 2019 e comunque nei limiti di capienza della sala.

Non è ammessa la partecipazione di soggetti diversi dall'Ente Locale che prestano la propria attività a supporto del Comune

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A conclusione dei lavori verrà inviato l'attestato di partecipazione, identificato con il relativo numero di protocollo, direttamente sulla email indicata in fase di prenotazione.