La nostra forza è la tua forza

A.N.U.T.E.L. (Associazione Nazionale Uffici Tributi Enti Locali) nasce nel 1994 con l'intento di prestare opera di assistenza tecnico-giuridica a tutti gli Associati per il miglioramento dei compiti di istituto, curandone un adeguato aggiornamento con studi, pubblicazioni di riviste del settore e giornali, istituendo gruppi di studio.
Come previsto dallo statuto, i suoi soci sono:

 • gli Enti Pubblici territoriali (Regioni, Province, Comuni);
 • gli Operatori degli Uffici Tributi e degli Uffici Finanziari degli Enti Locali, che condividono gli scopi associativi.

Allo stato attuale conta più di 4.500 associati, distribuiti uniformemente su tutto il territorio nazionale.
La sua azione di supporto si esplica mediante l'organizzazione di giornate di studio, seminari, corsi di base per imparare a gestire la fiscalità locale, corsi avanzati di perfezionamento, realizzati con l'ausilio di docenti altamente qualificati.

Il taglio è fortemente pratico, grazie alla scelta dei relatori provenienti dal mondo degli stessi Enti Locali, accanto ad un gruppo di professionalità di spicco e giuristi esperti.

Oltre alla nutrita attività di supporto agli Enti locali, attraverso le numerose giornate di studio, l' A.N.U.T.E.L. offre un sostegno specifico mediante:

 • l'accesso al proprio sito www.anutel.it, ricco di approfondimenti normativi, archivio legislativo e giurisprudenziale e tutte le novità del settore. Tale sito in 14 anni ha superato 400 milioni di contatti;
 • l'invio per e mail di:
  - una rassegna stampa giornaliera;
  - una news letter settimanale,
  - Invio del Bollettino quindicinale "Fiscalità e Tributi";
  - Invio del Bollettino quindicinale "Contabilità e Bilancio";
• invio della propria rivista scientifica "Tributi & Bilancio" con 64 pagine a colori ed una tiratura di n. 8.000 copie;
• uno scadenzario che segnala gli adempimenti dei Comuni in materia finanziaria e tributaria;
• apposite convenzioni dedicate agli associati in grado di fornire servizi di supporto alla gestione delle entrate;
• un servizio denominato "salvagente tributario" che rappresenta un forte sostegno per gli EE.LL. nella fase del contenzioso;
• l'accesso al proprio sito www.messonotificatore.it, sito dedicato alla notifica degli atti tributari, con la normativa di riferimento;
• una PEC certificata per tutti i Comuni associati.

Inoltre, grazie alla convenzione stipulata con una compagnia assicurativa, offre ai propri associati, a prezzi molto vantaggiosi, la possibilità di assicurarsi contro i rischi derivanti dall'attività professionale.

A gennaio 2009, con la posa della prima pietra, sono iniziati i lavori per la costruzione di una nuova sede, con annessa Scuola Tributaria e Finanziaria degli Enti Locali - la prima in Italia - con sede nel Comune di Montepaone (CZ), che proietterà l'Anutel verso nuovi orizzonti, sempre allo scopo di migliorare la propria professionalità e quella dei suoi associati.
Tale opera, prevede, oltre a prestigiosi uffici, anche la realizzazione di aule didattiche con annessa sala mensa, camere accoglienti per offrire ospitalità ai propri associati ed un parco botanico con percorso naturalistico.

Comunque, la presenza sul territorio e la sua funzione di rappresentanza presso le istituzioni, grazie al grande numero di Enti Locali con i propri Dirigenti e Funzionari che ne fanno parte, sono i suoi maggiori punti di forza, che consentono all'Anutel di realizzare i suoi obiettivi, che ha così individuato:

ottimizzare la professionalità degli addetti al Settore Tributario e Finanziario degli Enti Locali;
sostenere la loro attività mediante supporti normativi e dottrinari;
instaurare uno stretto contatto con gli Organi Superiori, per la interpretazione delle leggi, la loro applicazione e la risoluzione delle problematiche;
promuovere l'attività di iniziativa legislativa sulla base delle esperienze maturate nella gestione del settore;
contribuire a garantire, con una corretta gestione dell'attività tributaria, la normale e legittima attività finanziaria degli Enti Locali, in base ai principi del "Federalismo Fiscale";
attuare il Federalismo Fiscale nonché i principi sanciti dalle norme dello Statuto del contribuente, migliorando il rapporto tra gli Enti Locali e cittadini-contribuenti in termini di conoscenza, chiarezza e motivazione degli atti;
garantire l'equità fiscale del cittadino.